Riequilibrio energetico

Il corpo umano è attraversato da energia, che è la fonte stessa della vita.

Si tratta di un’intuizione antica, a cui erano giunte culture diverse, in oriente come in occidente: i cinesi lo chiamano qi e gli indiani prana, mentre gli antichi greci vi si riferivano con il termine pneuma. Un’intuizione antica che ha trovato conferme scientifiche in tempi molto più recenti, fino a quando Albert Einstein ha spiegato al mondo che la materia stessa di cui è fatto l’universo è, in realtà, energia.

Lo Shiatsu - attività professionale disciplinata dalla L. 14.1.2013, n. 4 - si basa proprio su questi principi fondamentali. Si tratta di una tecnica di riequilibrio energetico a mediazione corporea che assume come postulato che molte di quelle che noi chiamiamo malattie derivino da blocchi e squilibri energetici del nostro corpo.

Si tratta tuttavia di una tecniche olistica, attraverso la quale non si agisce solo sul corpo. La relazione tra operatore e ricevente, che viene impostata fin dal primo trattamento, mira infatti ad operare ad un livello più profondo, che coinvolge il piano emotivo, mentale e spirituale.

Lavorando sul riequilibrio dei flussi energetici del nostro corpo e stimolando le capacità auto-curative dell’organismo, l’intervento dell’operatore mira a far conseguire uno stato di generale benessere fisico e psichico, rilassando le tensioni e le rigidità corporee e liberando la mente da stress e blocchi di varia natura.

Arti per la salute